lunedì 4 febbraio 2013

Sanguinaccio e chiacchiere



Ieri il tempo era davvero brutto, dove andare con questa pioggia? Restiamo a casa!!! Che noia che barba...cosa facciamo?:( Vi va di fare due chiacchiere? Ma si!!!:) Però zitte, zitte!!! :P
Ed ecco come abbiamo passato la domenica, preparando il sanguinaccio, (la ricetta antica napoletana prevedeva al posto del latte, il sangue di maiale, ma ora non è più consentito) e le chiacchiere, insieme sono una goduria.
Vi lascio le mie ricettine augurandovi una buona serata.^_^

Ingredienti per il sanguinaccio:

1/2 l di latte
150 g di zucchero
75 g di cacao amaro
75 g di cioccolato fondente
40 g di amido di mais
1 bustina di vanillina
2 cucchiaini di cannella
buccia di arancia candita a piacere
50 g di gocce di cioccolata

Procedimento:

In una pentola mischiare il cacao, lo zucchero, l'amido, la cannella e la vanillina.
Versare il latte un po alla volta, per evitare grumi.
Mettere sul fuoco e aggiungere il cioccolato fondente a pezzi.
Cuocere a fuoco moderato, portare ad ebollizione mescolando finché la crema non risulti abbastanza densa.










Appena la crema si sarà raffreddata unire la scorza di arancia candita tagliata a dadini e le gocce di cioccolata.


Ingredienti per le chiacchiere:

500 g di farina 00
100 g di burro morbido
50 g di zucchero
2 uova
1/2 bicchiere scarso di vino bianco
1 bustina di vanillina
buccia grattugiata di un limone bio
1 cucchiaino di sale
zucchero a velo q.b.
olio per friggere

Procedimento:

Su un ripiano mettere la farina a fontana, al centro tutti gli ingredienti. Impastare fino a che l'impasto
risulti liscio.
Lasciare riposare per una mezz'ora.










Stendere la pasta io ho usato la sfogliatrice, prendendo un po di pasta e tirarla dal n° 1 al n° 5, se non avete una sfogliatrice usate un matterello e stendetela il più possibile. Tagliare la sfoglia con un taglia pasta ondulato in rettangoli e fare anche un taglio al centro.


Friggere in olio di semi ( io di mais ) .


Spolverizzare con zucchero a velo.


Ottime accompagnate al sanguinaccio.



10 commenti:

  1. Non ho mai assaggiato il sanguinaccio, ma le chiacchiere si....passo per entrambi, che dici? :-)

    RispondiElimina
  2. cioccolato chiacchiere buona compagnia ....cosa volere di più!!!!complimenti e un abbraccio...

    RispondiElimina
  3. Tere'..aspetta che vengo a "chiachierare" da te!!
    baci

    RispondiElimina
  4. che bontà!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Che piatto, Terry, una delizia davvero! Bacioni a presto

    RispondiElimina
  6. Teresa! sanguinaccio e frappe proprio adatte al periodo e buonissime!!!
    w il carnevale!!
    baci

    RispondiElimina
  7. ma perche' non abitiamo vicine?? a quest'ora vedi che magnate e poi un ottima scusa per assaggiare il sanguinaccio..:-) baci

    RispondiElimina
  8. Ciao Teresa, tutto bene?
    Ho letto sanguinaccio e stavo per scappare ahahahahah,
    invece è una super crema!!! Con delle super frittelle!!!
    Ti rispondo qui lo stendino della pasta è della KitcheAid ed è veramente molto comodo.
    Baci

    RispondiElimina
  9. Due ricette bellissime Teresa!!!
    Il sanguinaccio mi ricorda tantissimo la mia infanzia, la mia adorata nonnina me lo faceva sempre!!
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  10. Sai che il sanguinaccio dolce è un ricordo carissimo della mia infanzia?
    Quello con il sangue di maiale e mi piaceva tantissimo.
    La tua versione è meno cruenta , ma ugualmente ottima, sarà più facile reperire gli ingredienti!

    baci

    RispondiElimina